Contenuto riservato agli abbonati

Il fortino “rosso” a Romans vuole resistere, ma il patto del Collio preme per cambiare

Il primo rivale di Calligaris è Careddu che in piazza accoglie i sindaci di Cormons e Medea e Graziani di Irisacqua

ROMANS Ormai ci siamo. Ieri è stato l’ultimo giorno di campagna elettorale, prima del silenzio in vista dell’apertura delle urne, per un’insolita Romans d’Isonzo divisa in quattro. Come i quattro candidati sindaco, alla guida delle diverse liste, che hanno incontrato gli elettori a poca distanza l’uno dall’altro nelle piazze del paese, per lanciare gli ultimi appelli al voto e ascoltare le ultime richieste degli elettori.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

L'orsetto salvato nel Parco d'Abruzzo e ricongiunto alla famiglia: è l'unico caso in Europa

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi