Contenuto riservato agli abbonati

Le metamorfosi di un deserto di pietra chiamato Carso

Furono gli Asburgo a lanciare il piano di rimboscimento più importante della storia con quasi 60 milioni di alberi piantati

TRIESTE Un deserto di pietra. Fu l’imperatore Massimiliano d’Asburgo al suo arrivo a Trieste a metà dell’Ottocento a definire il Carso “Die felsige Wüste”. E furono proprio gli Asburgo a lanciare il piano di rimboscimento più importante della storia con quasi 60 milioni di alberi piantati. «L’imperatore fece nel pomeriggio una visita all’Esposizione agraria di Vienna. Visitò minutamente tutte le sezioni, fra le quali l’esposizione della Commissione per l’imboschimento del Carso» riportaIl Piccolo della Sera del 25 maggio 1890.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, canzone "No green pass" in piazza Unità

Rosti di uova e rapa rossa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi