Contenuto riservato agli abbonati

Tuffi virtuali e pianeti invisibili: notte dei Ricercatori, che show

Dalle immersioni simulate alla ricostruzione della scena di un crimine passando per la visita online al Cern di Ginevra: la versione triestina di Sharper ha conquistato i più piccoli. E non solo 

TRIESTE. Si sono immersi virtualmente nelle acque dell’Area marina protetta di Miramare e hanno visitato in diretta online il Cern di Ginevra. Hanno scoperto come l’Istat analizza i dati e come lavora la Polizia scientifica per ricostruire una scena del crimine.

Ma, soprattutto, hanno potuto scoprire, grazie alle testimonianze di tanti ricercatori italiani e stranieri, che per un giorno hanno lasciato i loro laboratori e sono scesi a dialogare in piazza, come si diventa scienziati e quali sono le attività che vengono portate avanti all’interno della costellazione di enti del sistema scientifico triestino.

Sono

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, nasce il "Coordinamento 15 ottobre"

Rosti di uova e rapa rossa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi