Contenuto riservato agli abbonati

In ottomila sfilano a Trieste per dire “No” al Green Pass: «È dittatura sanitaria»

Migliaia di persone in strada per dire no ai provvedimenti del governo Draghi. Contestati anche Regione, Comune e i media. Slogan, tamburi e striscioni

TRIESTE Era dai tempi delle manifestazioni degli indipendentisti che Trieste non assisteva a un corteo del genere. Tanta, davvero tanta, la gente che sabato 25 settembre è scesa in strada per urlare il proprio dissenso contro i Green pass, i vaccini e i provvedimenti anti Covid del governo.

A fine mattinata la Questura parlava di 7-8 mila persone. Tra gli organizzatori c’era chi azzardava 15 mila.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, nasce il "Coordinamento 15 ottobre"

Rosti di uova e rapa rossa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi