Contenuto riservato agli abbonati

Elena Cattaneo: «La scienza è la bussola per l’ignoto: la politica le dia ascolto»

L’analisi della docente e senatrice a vita sulla gestione dell’emergenza Covid «Alla ricerca si è chiesto l’impossibile, applicandole la semplificazione dei social»

TRIESTE Scienziata celebre in tutto il mondo per le sue ricerche sulle cellule staminali nervose e la malattia di Hungtinton, docente di Farmacologia all’Università di Milano e senatrice a vita. Elena Cattaneo ha fatto tappa ieri sera al festival Trieste Next, parlando del suo ultimo libro, “Armati di scienza”.

Professoressa, che cosa vuol dire essere “armati di scienza”? E che rapporto deve esserci tra le scienze “dure” e le scienze umane?

«Il titolo è un invito a farsi forza del metodo scientifico, sia come individui che come collettività.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Halloween a tavola: afrodisiaca e antispreco, cosa c'è da sapere sulla zucca

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi