Contenuto riservato agli abbonati

Slovenia, il patto delle opposizioni per sfidare Janša al voto del 2022

Attesa per i contenuti del programma. Partito dei pensionati e Smc rischiano di sparire dal Parlamento

LUBIANA. Le grandi manovre politiche per le prossime elezioni parlamentari in Slovenia che si terranno il prossimo anno sono già partite. Manovre che hanno una valenza ancora più importante in quanto nel 2022 nel Paese ci saranno anche le amministrative.

A muoversi con discreto anticipo sono stati i partiti di opposizione all’attuale governo conservatore del premier Janez Janša. I quattro partiti di opposizione LMŠ (Lista Marjan Šarec, ex premier), SD (socialdemocratici), SAB Alleanza per Alenka Bratušek, ex premier) e Levica (Sinistra) hanno annunciato che i presidenti di partito hanno siglato il testo dell'accordo di cooperazione dopo le elezioni.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Il coraggio della madre elefantessa: per difendere il cucciolo calpesta a morte un coccodrillo

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi