Contenuto riservato agli abbonati

Processo per direttissima a Trieste. Il candidato sindaco no vax Rossi atteso giovedì in aula

Il leader 3V è ai domiciliari. Il difensore Starace che corre per il Consiglio nella stessa lista: «Nel contatto con l’Arma lui ha riportato danni fisici»

TRIESTE La Procura di Trieste ha chiesto e ottenuto il giudizio direttissimo per Ugo Rossi, il candidato sindaco del Movimento 3V protagonista di una colluttazione con i carabinieri all’esterno dell’ufficio postale di viale Sanzio. L’episodio si è verificato nella tarda mattinata di martedì. Rossi è stato arrestato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Ora è ai domiciliari.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Halloween a tavola: afrodisiaca e antispreco, cosa c'è da sapere sulla zucca

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi