Contenuto riservato agli abbonati

La Slc-Cgil primo sindacato dopo il voto al Teatro Verdi

Affluenza all’89%. Il segretario di categoria cigiellino Sarti: «Ancora più forza alle nostre proposte». Alle spalle la Fistel-Cisl di Astolfi, primatista di preferenze

TRIESTE. Con l’89% degli aventi diritto che ha partecipato al voto, i lavoratori che operano all’interno del Teatro lirico Giuseppe Verdi hanno rinnovato le loro rappresentanze sindacali. Cinque delle dodici Rsu/Rls sono state assegnate alla Slc-Cgil, che diventa così il sindacato più forte al lirico, e che valuta l’elevata partecipazione al voto come la volontà di lavoratrici e lavoratori «di scegliere chi li rappresenta, affermando con forza il diritto e il ruolo della contrattazione».

Nella

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/13 Live Speciale Quirinale - Salti di fine stagione. Con Corrado Augias e Stefano Folli

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi