Contenuto riservato agli abbonati

Zalukar: centrale 118 verso Udine. Riccardi: nessuna decisione presa

Protezione civile. Gli operatori al lavoro nella centrale del Nue 112

Si cerca una nuova sede per l’Arcs, già situata nel capoluogo friulano. Il consigliere: Trieste beffata. Il vicegovernatore: quadro inesistente

TRIESTE. L’Azienda regionale per il coordinamento per la salute (Arcs) cerca una nuova sede. Attualmente ospitata all’interno dei paglioni B e C del comprensorio di Sant’Osvaldo in via Pozzuolo alle porte di Udine, immobile di proprietà dell’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale, Arcs ha avviato un’indagine di mercato per verificare eventuali alternative.

Da recenti incontri con la direzione strategica - così si legge nella relazione sul programma preliminare 2022 dell’Azienda - «è emerso che Asufc, nel prossimo futuro, intende utilizzare le potenzialità del comprensorio di via Pozzuolo per risolvere le ormai croniche problematicità derivanti sia dalla progressiva riqualificazione del comprensorio ospedaliero sia dallo stato di conservazione e dall’inadeguatezza di alcune sedi distrettuali site nel Comune di Udine».

E

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Il coraggio della madre elefantessa: per difendere il cucciolo calpesta a morte un coccodrillo

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi