Contenuto riservato agli abbonati

Le aziende offrono lavoro: in Friuli Venezia Giulia mancano informatici, tecnici e artigiani digitali

Il focus dello Ial sulla Venezia Giulia. Cresce la domanda di professioni digitali. In ripresa il fabbisogno in settori tradizionali come ristorazione e benessere

TRIESTE Servirebbero tecnici, tornitori, saldatori, artigiani digitali, magazzinieri, ma non si trovano. Più facile, invece, assumere nei mestieri della tradizione, dalla ristorazione al benessere, declinati in chiave innovativa. La Cisl Fvg fa un punto della situazione aggiornato su domanda e richiesta di lavoro sul territorio nel giorno in cui, a Gorizia, avvia la stagione congressuale, presente il segretario nazionale Luigi Sbarra, e inaugura la nuova sede dello Ial.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid. Bambini a scuola, come evitare i contagi

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi