Contenuto riservato agli abbonati

Altra ex officina da trasformare: Così l’Hangar Teatri si allarga

Nuova acquisizione in via Pecenco: si tratta di un locale adiacente  a quello principale. I soci: utilizzi differenti per i due contenitori

TRIESTE  L’Hangar Teatri di via Pecenco si amplia grazie all’acquisizione di un locale adiacente all’ex carrozzeria, trasformata nel 2017 in teatro e sala danza.

Attori principali dell’operazione, la Regione Friuli Venezia Giulia grazie al fondo per lo sviluppo nell’ambito dei “Finanziamenti agevolati per la realizzazione di iniziative di investimento e sviluppo aziendale” e la Banca di Credito Cooperativo del Carso, già concessionaria del primo mutuo avviato nell’ottobre del 2019, che ha dato nuovamente fiducia ai soci di Hangar Teatri.

«Questa seconda ex officina diventerà un’ulteriore sala di formazione – spiega Marco Palazzoni, uno dei soci fondatori – in modo da liberare la sala centrale, dove il gruppo si potrà concentrare sulle produzioni e sull’ospitalità, mentre nella struttura di nuova acquisizione potremo concentrarci sui corsi, sulle residenze per artisti, sulla formazione e la creazione culturale. Essendo un piccolo teatro con pochi posti a disposizione dobbiamo giocoforza puntare a ospitare artisti e creare prodotti per poi rivenderli – sottolinea Palazzoni –, da qui l’esigenza di ingrandirci».

Il teatro principale e la nuova acquisizione, assicurano i soci, rimarranno due contenitori separati. «Lo spazio che ora divide le due strutture diventerà l’entrata principale del teatro – spiega Palazzoni – in modo da creare un foyer di un certo tipo dove sorgerà anche un bar». I lavori di trasformazione dell’ex officina in nuova ala del teatro si dovrebbero completare entro la fine dell’estate 2022.

Nel frattempo stanno volgendo al termine i lavori di riqualificazione del locale principale di Hangar Teatri, che si concluderanno nel giro di un mese.

Gli interventi programmati in via Pecenco garantiranno una maggiore flessibilità della struttura, grazie alla possibilità di capovolgimento dell’area destinata alla platea, con la contemporanea creazione di una nuova uscita di emergenza e l’inserimento di altri accorgimenti di sicurezza, che permetteranno al teatro di ampliare l’attuale ricettività.L.D.

Video del giorno

Viaggio all'interno della galleria rifugio di Monfalcone: ecco com'è fatta

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi