Contenuto riservato agli abbonati

A Monfalcone una nuova risonanza su doppio turno per smaltire gli arretrati

Al San Polo lavori in cantiere per l’adeguamento delle dotazioni. Ricrescono gli interventi chirurgici dopo il congelamento del Covid-19. Poggiana annuncia l’arrivo di oltre 20 infermieri entro il mese

MONFALCONE A regime la nuova risonanza magnetica dell’ospedale San Polo lavorerà su doppio turno, ininterrottamente dalle 8 alle 20. Così non solo si smaltiranno gli esami arretrati dopo l’anno e mezzo di pandemia, ma si darà copertura agli investimenti per la dotazione, non irrisori: il quadro economico annota infatti il costo del macchinario tecnologicamente all’avanguardia di 765.000 euro e la spesa di 547.207

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste Opicina Historic, le auto d'epoca signore in Ponterosso

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi