Covid, Fedriga sull’obbligo vaccinale: «Corretto sia obbligatorio per alcune categorie»

Massimo Silvano

Il presidente della Regione Fvg ospite al festival Link

TRIESTE. Sì all’obbligo vaccinale per alcune categorie di lavoratori, mentre per tutti gli altri resta valido il principio che convincere è meglio che costringere. E ok anche al Green pass, ma da usare «con razionalità: sul trasporto pubblico locale, ad esempio, controllare sarebbe impossibile».

Massimiliano Fedriga – in qualità di presidente della Conferenza delle Regioni oltre che del Friuli Venezia Giulia – spiega la posizione assunta dalla Lega all’indomani del vertice svoltosi tra il leader Matteo Salvini e i “suoi” governatori, tra cui lo stesso Fedriga.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, la protesta del "caffè contro il Green Pass" in piazza Unità

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi