Contenuto riservato agli abbonati

Molinari: «In Afghanistan una storia spartiacque per questo nostro secolo»

Il direttore di Repubblica oggi a Trieste: «Il maggiore pericolo è l’impatto-domino su altri gruppi jihadisti. Rischi per le democrazie occidentali, e per Russia e Cina»

TRIESTE Una storia «spartiacque», dice Maurizio Molinari, direttore de La Repubblica, sui fatti dell’Afghanistan, «una grande affermazione» dei talebani e l’anticamera di una fase delicatissima per l’Occidente, ma, stavolta, anche per Russia e Cina. Molinari riceve il 2 setembre a Trieste il Premio Crédit agricole FriulAdria Testimoni della Storia, promosso dal Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta e da Link Festival.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/9, Castelli: "Ecco quanto metteremo contro il caro bollette e i ristori in arrivo"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi