Contenuto riservato agli abbonati

Capriva e Moraro in pellegrinaggio a Barbana e Grado

Don Qualizza: «È stato un bel pomeriggio pur nelle restrizioni imposte dal Covid-19»

CAPRIVA. Don Maurizio Qualizza l’ha definito «un bel pomeriggio, pur nelle restrizioni di questo tempo Covid, quello vissuto da oltre quaranta fedeli delle comunità di Moraro e Capriva nel loro annuale pellegrinaggio a Barbana».

Un momento «significativo», ha rimarcato il parroco all’inizio dell’omelia, quello di «poter incorniciare le feste patronali della Natività di Maria e del SS.Nome con i pellegrinaggi ai due santuari che cingono (da quello di Barbana in laguna al Collio col Preval) la nostra Arcidiocesi».

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, la protesta del "caffè contro il Green Pass" in piazza Unità

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi