Contenuto riservato agli abbonati

Collio, la paura del coronavirus ferma la manodopera per la vendemmia

Gli anziani preferiscono non rischiare e rinunciano ad arrotondare la pensione. L’imprenditore: «Il problema non si era mai manifestato in modo così grave»

CORMONS. Il Collio non trova vendemmiatori. È un problema manifestatosi improvvisamente durante questo mese: mai, in passato, per le aziende agricole del territorio era stato così difficile trovare collaboratori stagionali per riuscire a coprire tutte le necessità imposte dall’ormai imminente periodo delle vendemmie.

La mancanza di risposte alla domanda è motivata da diverse ragioni, anche se nessuno riesce a comprendere bene come mai proprio da quest’anno ci sia stata una carenza di persone propense a lavorare nelle vigne in autunno.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Indonesia, come una nuova Pompei: l'eruzione del vulcano Semeru trasforma un villaggio

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi