Link a Trieste, dal futuro sostenibile ai trionfi nello sport: quattro giorni di incontri per raccontare l’attualità

In programma una ventina di dibattiti con ottanta ospiti d’eccezione. Tra le novità spettacoli serali e master class dedicate agli under 30

TRIESTE Un’ottantina di voci per raccontare, all’insegna del buon giornalismo, i grandi temi dell’attualità, dalle nuove dinamiche nate in periodo Covid alla ripresa post pandemica in chiave sostenibile, dalla restaurazione dell’emirato islamico in Afghanistan agli straordinari successi dello sport italiano che hanno restituito orgoglio a un Paese stremato. Saranno tanti e quantomai vari gli argomenti sul piatto a Link, festival del giornalismo e dei nuovi media in programma da giovedì 2 a domenica 5 settembre nella Fincantieri Newsroom di Piazza Unità.

Grandi protagonisti dell’informazione, della cultura, della scienza, dell’economia, dello sport e dell’ambiente si alterneranno sul palco ogni ora, finalmente in presenza, per ristabilire quel rapporto diretto tra chi fa informazione e chi ne fruisce criticamente che è la spina dorsale di ogni democrazia. Saranno una ventina gli appuntamenti in calendario, presentati ieri in una conferenza stampa cui hanno partecipato, tra gli altri, anche l’assessore regionale alla Cultura Tiziana Ghibelli e il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza.

Gli incontri saranno tutti aperti gratuitamente al pubblico (180 i posti a disposizione) con presentazione del Green pass e prenotazione obbligatoria agli sportelli Ticket Point di Corso Italia e, per tutta la durata del festival, anche presso il desk Ticket Point all'ingresso della Fincantieri Newsroom, dove si potranno effettuare prenotazioni last minute per i posti ancora disponibili, 30 minuti prima dell’inizio di ogni incontro.

Una fatica, quella della prenotazione, che promette di essere ricompensata dai contenuti offerti e dallo spessore degli ospiti. Ci saranno Maurizio Molinari, direttore de La Repubblica, che riceverà il premio Testimoni della Storia, il direttore di Avvenire Marco Tarquinio, vincitore del premio Unicef, l’agroeconomista Andrea Segrè, San Giusto d’oro 2020, la giornalista Giovanna Botteri, corrispondente Rai da Pechino cui va la targa speciale San Giusto d’oro. E ancora giornalisti sportivi come Paolo Condò, autori e conduttori radiofonici come Massimo Cirri e Luca Bottura, volti noti del palinsesto Rai come la conduttrice del Tg1 Emma d’Aquino, l’anima di “Chi l’ha visto” Federica Sciarelli, la giornalista e conduttrice tv Maria Latella; il direttore di fanpage.it Francesco Cancellato. Ma saranno molti anche i protagonisti provenienti da altri mondi, dall’ad di Fincantieri Giuseppe Bono allo scienziato Mauro Giacca,al sociologo Domenico De Masi, che riceverà il premio Fieri.

«Saranno due le novità di quest’anno - spiegano il direttore editoriale di Link Giovanni Marzini e l’organizzatore Federico Prandi -: Link on stage, che venerdì 3 e sabato 4 settembre alle 21 proporrà due spettacoli sul palco della Fincantieri Newsroom, e Link-to-play, una proposta pensata apposta per le nuove generazioni. Con l’obiettivo di coinvolgere il pubblico under 30, abbiamo ideato una serie di iniziative che, in una dinamica di gamification, uniscano social media e mondo del giornalismo. Sempre ai giovani destineremo alcune masterclass, riservate a una ventina di ragazzi, che potranno così incontrare faccia a faccia i protagonisti dell’informazione per ascoltare aneddoti, curiosità e segreti del mestiere».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Un'auto senza targa in fiamme nei campi a San Floriano del Collio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi