Contenuto riservato agli abbonati

Tari, in arrivo 120 mila bollette a Trieste. E c’è lo sconto per le attività

Dal Comune 3,4 milioni per le realtà economiche danneggiate dal Covid: azzerate la quota variabile del tributo nel primo semestre e l’occupazione di suolo pubblico

TRIESTE Il Comune arma 3,4 milioni per abbassare le tariffe Tari (tassa rifiuti) alle utenze non domestiche e per esentare dal pagamento dell’occupazione di suolo pubblico quelle categorie economiche che vengono ritenute maggiormente colpite dall’effetto Covid.

Più esattamente, le delibere giuntali del 28 giugno e del 19 agosto intervengono a tagliare del 100% la quota variabile Tari nel primo semestre e del 100% l’occupazione di suolo pubblico sull’intera annata all’interno di quella che sarà la prima bolletta del Canone unico (attenzione: questo vale per gli esercizi commerciali, non per i cantieri edili).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, entrano i primi camion al Porto

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi