Contenuto riservato agli abbonati

Cascioli: «Fossi rimasto qui non avrei avuto successo, in Germania ti valorizzano»

Il pianista monfalconese dopo aver studiato musica a Udine e Trieste è stato nominato maestro a Erfurt e sogna di dirigere un’orchestra

MONFALCONE. In regione, soltanto pochi concerti. «Ricordo quelli alla sala Marizza della biblioteca comunale di Fogliano Redipuglia, al teatro Miela di Trieste e, ancora, a Udine e Pordenone» dice Stefano Cascioli, prima di aggiungere, non senza una certa amarezza, «se fossi rimasto in Friuli Venezia Giulia non avrei avuto alcun tipo di successo». E così il pianista, nato nel 1995 a Trieste, ma fin da bimbo residente a Monfalcone, si è trasferito in Germania, nell’agosto del 2019, quando è stato nominato maestro collaboratore a Erfurt, città di oltre 200 mila abitanti.

«Qui

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Animali altruisti: la storia di Koko, la gorilla che adottò il gattino

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi