Contenuto riservato agli abbonati

Bocciodromo a Romans: vetro sfondato e spariti i soldi della beneficenza

È il quarto assalto in meno di cinque anni. Nel raid in via Raccogliano il costo dei danni supera il bottino. Il presidente Zorzin: «Ormai è accanimento, vorrei conoscerli»

ROMANS Eccoli di nuovo in azione, a Romans d’Isonzo, i soliti ignoti, anche se molti in paese li definiscono in modo decisamente meno gentile. Sono gli autori dell’ennesimo assalto, nella notte di lunedì, il quarto in meno di cinque anni, alle strutture del bocciodromo comunale nella zona sportiva del paese. Una struttura, in via Raccogliano, che periodicamente viene presa d’assalto, come fosse una sorta di miniera d’oro e invece ogni volta, i danni materiali provocati da questi incomprensibili raid, superano sempre il bottino che i ladri riescono a raccogliere.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Un'auto senza targa in fiamme nei campi a San Floriano del Collio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi