Al G20 di Trieste la prima dimostrazione pubblica di comunicazione quantistica fra 3 Stati: è la tecnologia per battere gli hacker

TRIESTE. Tre orchestre, quella del conservatorio triestino «Giuseppe Tartini», dell'Accademia Musicale di Lubiana e dell'Accademia di Musica di Zagabria hanno suonato collegati in una video chiamata criptata, a prova di hacker. Durante la tappa scientifica del G20 si è svolta la prima dimostrazione pubblica di una comunicazione quantistica internazionale fra tre stati Italia, Slovenia e Croazia grazie alla fibra ottica che collega tre nodi,

Trieste, Lubiana e Fiume per una distanza compresa tra gli 80 e i 100 Km. Il collegamento criptato con tecnologia quantistica si è svolto alla presenza dei Ministri Giancarlo Giorgetti (Sviluppo economico), Vittorio Colao (Innovazione tecnologica e transizione digitale) e delle delegazioni estere presenti al G20. La videochiamata anti hacker ha utilizzato un innovativo sistema di crittografia quantistica, una sequenza di numeri casuali generata a distanza attraverso lo scambio di fotoni: Se un hacker tenta di intercettare questa chiave lascia immediatamente una traccia che permette di rilevare l'intrusione e intervenire subito. La dimostrazione è preparatoria alla futura infrastruttura europea di comunicazione quantistica (EuroQCI), promossa dai 27 Stati Membri e dalla Commissione Europea, con il supporto dell'Agenzia Spaziale Europea, alla quale l'Italia sta contribuendo con i propri centri di ricerca

Video del giorno

Il coraggio della madre elefantessa: per difendere il cucciolo calpesta a morte un coccodrillo

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi