Contenuto riservato agli abbonati

Nei laboratori di Area Science Park a Trieste un centro di ricerca dedicato all’idrogeno

L’annuncio di Snam durante la visita dell’esponente dell’esecutivo. Previsto in Carso il secondo hub dedicato alla tecnologia green

TRIESTE Un nuovo centro di ricerca all’Area science park per l’utilizzo dell’idrogeno per la transizione energetica e l’impegno del governo a sostenere a Trieste la creazione di un polo dell’acciaio e la crescita del porto. La visita del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti è l’occasione per annunci importanti per il futuro del territorio, alla vigilia del G20 dedicato a innovazione e digitalizzazione.

La principale novità arriva durante il passaggio nel centro di Padriciano, dove Giorgetti vuole toccare con mano le opportunità di collaborazione fra ricerca e imprese, che il responsabile del Mise definisce «il Pnrr già in atto». In occasione dell’incontro con i vertici di Area, Snam rivela la prossima nascita a Trieste di un centro nazionale per l’innovazione sull’idrogeno. Cosma Panzacchi, responsabile delle attività di Snam nel settore, informa il ministro della decisione di impiantare sul Carso il secondo hub dell’Hydrogen Innovation Center, che la società di infrastrutture energetiche ha messo in piedi nel corso della pandemia e che si pone l’obiettivo di aggregare partner industriali e centri di ricerca universitari per accelerare l’impiego di idrogeno nei processi produttivi. Trieste sarà il secondo polo di eccellenza dopo Modena, che Snam ha avviato nei mesi scorsi.

[[ge:gelocal:il-piccolo:trieste:cronaca:1.40567785:gele.Finegil.StandardArticle2014v1:https://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2021/08/04/news/il-ministro-giorgetti-in-fvg-per-il-g20-green-pass-e-aziende-sull-obbligatorieta-servono-precauzioni-1.40567785]]

Giorgetti apprezza: «L’idrogeno è forse la chiave principale per dare una risposta in termini energetici e ambientali. Per chi come noi è stato in questi mesi impegnato a scrivere il Pnrr, visitare Area significa vedere il Pnrr in atto». Il ministro parla di «modello da emulare» e definisce Snam «uno dei campioni nazionali, di quelli che ha le possibilità economiche di investimento, di ricerca». La presidente di Area Caterina Petrillo rivendica di voler «creare ponti fra ricerca e impresa: siamo una realtà che funziona e finanziarla significa accelerare la ricostruzione».

[[ge:gelocal:il-piccolo:trieste:cronaca:1.40537584:gele.Finegil.StandardArticle2014v1:https://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2021/07/26/news/la-prima-nave-da-crociera-al-mondo-alimentata-a-idrogeno-sara-realizzata-a-monfalcone-accordo-tra-fincantieri-msc-e-snam-1.40537584]]

Il Mise guarda con interesse anche alle novità che si stanno affacciando in Friuli Venezia Giulia nel campo della siderurgia, con la cordata dell’ucraina Metinvest e della friulana Danieli intenzionate a realizzare a Trieste un nuovo laminatoio a caldo che lavorerebbe in connessione con quello del gruppo Arvedi. «Credo ci sia tutta la volontà di farlo e sarà il fiore all’occhiello per Trieste e l’industria italiana», commenta Giorgetti, che si è trattenuto per quasi due ore con il numero uno di Danieli Giampietro Benedetti nella visita all’Abs di Udine.

Allo stesso modo l’esponente del governo Draghi e della Lega sposa le linee di sviluppo del porto e l’impegno da 400 milioni che ne consegue sul Fondo complementare. Proprio ieri il riparto definitivo delle risorse per gli scali ha avuto il via libera delle Regioni. E in porto il ministro va a fine giornata, ma sceglie il Porto vecchio e lo stabilimento dove Saipem testa i suoi robot per intervenire in caso di spandimenti di greggio dal sottosuolo dovuto a incidenti alle piattaforme petrolifere.

«L’apprezzamento del ministro – dice il governatore Massimiliano Fedriga – per il sistema regionale integrato ricerca-impresa è il riconoscimento di quanto in Fvg è stato costruito in questi anni grazie al lavoro fatto dall’Amministrazione regionale d’intesa con i ministeri». La capogruppo Pd alla Camera Debora Serracchiani rivolge intanto a Giorgetti «un accorato appello a che questa visita sia anche l’occasione per confrontarsi con le situazioni di crisi più volte segnalate anche dalle organizzazioni sindacali, che chiedono un impegno tempestivo. Auspichiamo inoltre che la conferma di un altro polo siderurgico a Trieste sarà condivisa con i territori e i cittadini: le Noghere non meritano meno attenzione ambientale di Servola». —

© RIPRODUZIONE RISERVA

Video del giorno

Friday for Future a Gorizia: centinaia di giovani sfilano per l'ambiente

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi