Contenuto riservato agli abbonati

Festival della canzone gradese: ecco chi sono i vincitori

I partecipanti all'edizione 2021 del Festival della canzone gradese. Foto di Katia Bonaventura

TRIESTE Festa della musica nella sera del 31 luglio all’Arena del Parco delle Rose con il Festival della canzone gradese.

Un’edizione diversa ma sempre gioiosa e nel contesto della tradizione, che gli organizzatori sono riusciti ad allestire dopo due tentativi annullati per l’epidemia di Covid.

Ecco i premiati:

1°- Ma al sielo resta su - parole e musica di Giulia Daici cantata da Elena Marchesan

2° Questa xe la vita - parole di Paolo Pozzetto - musica di Ivan Regolin cantata da Paolo Pozzetto 

3° . La gno picola sirena - scritta da Andrea Marchesan e cantata Simone Zentilin

E’ stata festa in ogni caso con il massimo della capienza del Parco delle Rose riempita e con la presenza di turisti, compresi degli austriaci. Ciò perché le canzoni gradesi di un tempo (e qualcuna, ma molto poche davvero, di quelle recenti) i turisti le hanno sentite cantare nei bar, in occasione di feste, dovunque fintanto che loro stessi le hanno imparate e le cantano. Anche le scenografie sono state diverse dalla caratterizzazione che veniva proposta nelle ultime edizioni con un tema diverso anno per anno. Quest’anno è stato il grande palco allestito da Euritmica a farla da padrone.

Fare dei raffronti con il 1958 quando il Festival ebbe luogo (unica volta sino ad ora) sempre al Parco delle Rose, è corretto ma sino a un certo punto in quanto allora in gara c’erano canzoni in lingua tedesca, in lingua italiana e in gradese con tre classifiche distinte e con la partecipazione di famosi cantanti e presentatori. Ora, invece, tutto all’insegna della graisanità e dei gradesi. 

Video del giorno

La protesta di una signora no vax davanti a Letta

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi