Contenuto riservato agli abbonati

Trieste, azzerati i canoni per 46 società sportive cittadine: «Aiuti necessari»

L’assessore Giorgi conferma l’esonero per l’anno in corso visto il perdurare del Covid 

TRIESTE Dai campi di calcio alla Mountain bike, dalle palestre alle sedi degli arbitri di calcio o dei sommozzatori. Sono alcuni fra i destinatari dei fondi a sostegno dello sport cittadino. Una misura approvata dalla giunta comunale giovedì scorso e che esonera le 46 associazioni sportive dilettantistiche presenti in un dettagliato elenco dal pagamento, per tutto il 2021, dei canoni dovuti per l’utilizzo di impianti e spazi di proprietà comunale. «Si tratta di una formula già adottata per il periodo da marzo a dicembre 2020 - ha spiegato l’assessore alla valorizzazione immobiliare Lorenzo Giorgi nel corso di una conferenza stampa allo stadio Grezar -. In questo modo il Comune si fa carico ed esonera 46 società sportive dilettantistiche dai canoni di pagamento per impianti e spazi di proprietà comunale per tutto il 2021. Sono fondi che la giunta ha destinato con la recente variazione di bilancio si tratta perciò di soldi facenti parte del bilancio comunale e non provenienti da fondi Covid».

Gli importi che le società dilettantistiche devono versare annualmente al Comune sono estremamente disparati: si va dai 500 euro ai 28 mila in base allo spazio che ognuna di esse occupa. «Crediamo che lo sport sia uno dei pilasti della nostra società - ha poi ribadito Giorgi- e per questo siamo intervenuti per dare un aiuto a queste società per le difficoltà causate dal perdurare dell’emergenza Coronavirus. Così com’è stato fatto per le associazioni sportive dilettantistiche cercheremo di estendere queste misure di sostegno anche alle associazioni e alle realtà del volontariato». Presenti all’incontro anche il presidente della Settima Circoscrizione, Stefano Bernobich, e i rappresentanti delle associazioni sportive. —



 

Video del giorno

La protesta di una signora no vax davanti a Letta

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi