Contenuto riservato agli abbonati

Incendio all’ex Inam di Gorizia causato da un cortocircuito, danni per 150 mila euro

Inquilini usciti all'esterno (Foto Marega)

Le fiamme sono state subito spente ma il fumo ha saturato scale e corridoi. Impiegati gli autorespiratori ad aria per evacuare le persone dagli appartamenti

GORIZIA. Il sovraccarico di un cavo elettrico che poi ha innescato del materiale cartaceo e dei piccoli oggetti di legno, come sedie e tavoli, sarebbe la causa più probabile dell’incendio che martedì sera ha saturato di fumo la palazzina Ater al civico 2 di via della Bona. Le verifiche sono in corso da parte della polizia giudiziaria e, per questo, le bocche degli investigatori per il momento rimangono cucite.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste il giorno dopo la guerriglia: la polizia presidia il porto di Trieste

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi