Contenuto riservato agli abbonati

Schianto contro il guard-rail a Capriva: uno dei motociclisti è in coma

Si tratta di un 43enne di Mossa ricoverato a Udine. In miglioramento l’amico che era con lui

CAPRIVA Rimangono gravi le condizioni del motociclista che si trovava alla guida della Harley Davidson andata a sbattere domenica sera contro un guard-rail a Capriva del Friuli. L’uomo, un 43enne residente a Mossa (di cui non sono state rese note le generalità), è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Udine. La prognosi è al momento riservata. Intubato già dai sanitari che lo avevano soccorso sul ciglio della strada, si trova in coma.

Sono invece incoraggianti le notizie relative all’amico che si trovava sul sellino posteriore, un quarantenne residente a Gorizia. Secondo quanto è stato possibile accertare, gli esami eseguiti al San Giovanni di Dio non hanno evidenziato fratture per il passeggero.

L’incidente è avvenuto intorno alle 20.30 di domenica lungo la Strada regionale 56. I due amici stavano procedendo in direzione Udine quando, per cause ancora da chiarire, affrontando la curva a sinistra che immette sul rettilineo di Capriva, la motocicletta è andata a sbattere contro il guard-rail di protezione. I due quarantenni sono stati disarcionati e sono stati sbalzati sul prato che si trova oltre la carreggiata. Dopo essere rimbalzata sulla barriera di protezione stradale, la moto ha invece proseguito la propria corsa per una quarantina di metri. Una volta esaurita l’inerzia, l’Harley si è poggiata sul fianco destro ingombrando la corsia di marcia opposta. Per consentire al personale della Croce Verde di soccorere i due feriti e ai carabinieri di eseguire i rilievi, la Regionale 56 è rimasta chiusa per oltre un’ora in entrambe le direzioni.S.B.

Video del giorno

Ariella Reggio - Debegnac alle prese con Green Pass, QR, chat e Zoom

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi