Contenuto riservato agli abbonati

Tentata rapina a mano armata in una pizzeria al taglio a Monfalcone: è il terzo caso nell’Isontino

Il titolare che si è trovato faccia a faccia con il malvivente (Foto di Katia Bonaventura)

Dinamiche simili a quelle messe in pratica nelle due gelaterie a Ronchi dei Legionari e a Gradisca, ma questa volta potrebbe non trattarsi dello stesso malvivente

MONFALCONE Tentata rapina a mano armata in pieno centro a Monfalcone. Dinamiche simili a quelle messe in pratica nelle due gelaterie a Ronchi dei Legionari e a Gradisca d'Isonzo, ma questa volta potrebbe non trattarsi dello stesso malvivente che ha colpito due gelaterie a distanza di una settimana, in quanto le descrizioni – da quanto si è potuto appurare – non coinciderebbero.

Questi i fatti: all'orario di chiusura pomeridiano di venerdì 24 luglio (ma i fatti sono emersi solo domenica, ndr), un uomo con il volto travisato da un passamontagna è entrato nel negozio di pizza a taglio "Pizza Big Daniel" di via XXV Aprile 38.

Si è diretto verso il titolare, che stava chiudendo la sua attività, per poi estrarre dalla tasca dei pantaloni una pistola intimandogli di consegnargli il denaro. 

Rispetto alle due gelaterie, dove all'interno c'erano in entrambi i casi due commesse, qui il malvivente si è trovato di fronte un uomo e una volta capito che in quel momento non c'era denaro nella pizzeria se l'è data a gambe levate.

La tentata rapina è stata denunciata alle forze dell'ordine, sul posto polizia e carabinieri.

Video del giorno

Isole Faroe, 1500 delfini uccisi sulla riva: un massacro senza precedenti

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi