Contenuto riservato agli abbonati

Un piano da 1,2 milioni per promuovere e rilanciare la Risiera di San Sabba

Sopralluogo delle commissioni del Consiglio: «Non ci saranno bar». Il consigliere Pd Barbo: «Bene che si parta, ma non ci siano ritardi»

TRIESTE. Una nuova programmazione e promozione dell’attività, l’adeguamento degli impianti antincendio e la creazione di un’area di sosta per i visitatori. Sono questi i principali interventi che verranno realizzati alla Risiera di San Sabba entro primavera, senza chiudere la struttura, grazie a un finanziamento del ministero della Cultura da 1,2 milioni di euro.

Trieste, sopralluogo nella Risiera di San Sabba in vista dei lavori

L’assessore alla Cultura Giorgio Rossi ha sottolineato che «investiremo 700 mila euro per la sicurezza, la riqualificazione dei servizi igienici e la creazione nel giardino di via Palatucci, oggi chiuso, di un luogo dove le scolaresche e i visitatori potranno fermarsi. Nessuno degli interventi andrà a intaccare il progetto originale dell’architetto Romano Boico».

Ha aggiunto Laura Carlini Fanfogna, responsabile musei e biblioteche: «Con altri 500 mila euro andremo a risistemare gli spazi dell’accoglienza e della sala conferenze. Il monumento - da oltre 100 mila visitatori all’anno pre pandemia - fa parte della rete dei cinque luoghi della memoria, voluta dal ministero della Cultura, e per questo stiamo lavorando alla creazione di eventi online. Inoltre, su indicazione del ministero dell’Istruzione, saranno luoghi dove insegnare educazione civica». A illustrare i lavori, condivisi con la Soprintendenza, l’architetto dell’area lavori pubblici Paolo Ricci: «Il giardino sarà dotato di panchine e pietre arenarie, saranno create delle uscite di sicurezza, verrà adeguato il sistema antincendio e migliorata la climatizzazione della sala conferenze accessibile anche per le persone diversamente abili con il nuovo elevatore». «Erano interventi chiesti proprio in sede di commissione» ha sottolineato Manuela Declich, presidente della V commissione, mentre Michele Babuder, presidente della IV commissione, ha invece evidenziato che «abbiamo chiarito che non verrà realizzato nessun bar come sosteneva qualcuno delle opposizioni».

Giovanni Barbo del Partito democratico ha ricordato che «è positivo che grazie ai fondi ministeriali il progetto parta, e speriamo non ci siano ulteriori rallentamenti visto che il sopralluogo risale al 2018». «Ora che purtroppo i testimoni della memoria stanno scomparendo - ha aggiunto Antonella Grim di Italia Viva - è importantissima la scelta del Governo di inserire il monumento della Risiera nei luoghi fondamentali per la crescita della coscienza civica e collettiva del Paese»

Video del giorno

A Trieste la proposta di matrimonio di Salvatore alla sua Carla nel linguaggio dei segni

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi