Contenuto riservato agli abbonati

La toccata in porto della Msc Orchestra, prima nave bianca giunta a Monfalcone

©katiabonaventura

L’attracco con a bordo 1150 passeggeri e 789 componenti dell’equipaggio. Oggi bis con la Magnific 

MONFALCONE. La Msc Orchestra (92 mila tonnellate di stazza lorda) ha attraccato a Porto Rosega ieri pochi minuti dopo le 7.30. A bordo 1150 passeggeri e 789 persone di equipaggio. Ora, numeri, data (sabato 10 luglio 2021) che entrano di diritto nella storia cittadina.

L'arrivo a Monfalcone della prima nave da crociera

La Msc Orchestra è stata la prima nave da crociera ad attraccare a Monfalcone. Da oltre un secolo qui le navi le vediamo solo partire. Come avverrà presto per la Msc Seashore e per la Princess Cruise, in allestimento in cantiere, alle quali ieri la veterana Orchestra è parsa rivolgere sdegnosa la poppa come facevano i “nonni” alle reclute ai tempi della leva. Manovra di attracco perfetta nonostante ficcanti raffiche di bora.

L'arrivo della Msc Orchestra a Monfalcone: il video ufficiale

L’unità è entrata nella zona portuale verso le sei e al limite della diga foranea è stata presa in consegna dal comandante della Capitaneria di porto Nicosia. Poi il lento accesso alla banchina dove era allineata una ventina di pullman che ha portato i passeggeri alle loro destinazioni. In serata la partenza della nave per Bari.

Alla Stazione Marittima di Trieste intanto un’altra festa del mare per la toccata, dopo due anni dall’ultima volta, di due unità: la Costa Deliziosa Costa e la Msc Splendida. Tra Monfalcone e Trieste ieri sono stati gestiti 9000 tra imbarchi e sbarchi.

«Benvenuta Orchestra - ha enfatizzato in una breve cerimonia a bordo il sindaco Anna Maria Cisint - È andata benissimo e la soddisfazione per averci creduto è tanta: se Venezia dirà di no alle navi noi siamo pronti. Pensate che soltanto per queste toccate, Msc ha assunto 30 giovani del luogo e ben 20 di questi saranno riconfermati a prescindere. Una opportunità occupazionale, diretta e indiretta, che non vogliamo perdere».

Oltre al sindaco all’incontro di benvenuto che si è tenuto nella discoteca situata al 15 ponte della Msc Orchestra sono intervenuti il presidente dell’Autorità di sistema Zeno D’Agostino, il presidente di Trieste Terminal Passeggeri Gianluca Madriz e il comandante Nicosia che sono stati accolti dal comandante Pier Paolo Scala che dirige la logistica di Msc e dal comandante di Orchestra, Nicola Gravante.

Scambio di doni tra un dolcetto e un caffé. Un modo informale per saldare un rapporto tra Monfalcone e Msc che, nell’auspicio del sindaco, potrà aiutare a valorizzare le altre vocazioni della città e di emanciparsi pian piano dall’ormai consunto slogano di “città dei cantieri”.

E poco importa se il cerimoniere ha chiamato la nostra città Monte Falcone, l’importante è che la scia sia stata tracciata.

Per la prossima fine settimana sono previste altre toccate.

Certo, Porto Rosega non è Venezia né Trieste, scenari incomparabili. Ma Monfalcone si gioca la carta del cantiere navale, visione spettacolare soprattutto dall’ultimo ponte dove, ieri, nelle varie piscine, si sollazzavano centinaia di passeggeri rimasti a bordo. Quanta invidia. E quale cortesia per gli ospiti da parte dell’equipaggio di Msc che è parso orgoglioso di mostrare la qualità del servizio e il confort a bordo dell’Orchestra.

Per questa toccata, come ha ricordato il comandante Scala, è stato necessario un lavoro di organizzazione durato mesi. «Sembra una cosa semplice - ha detto Scala - ma posso assicurare che non è così. Abbiamo avuto una solida collaborazione dallo staff del Comune di Monfalcone e siamo molto lieti di essere qui oggi, nella speranza che sia l’inizio di un lungo viaggio. Monfalcone è un po’ la casa di Msc perché crediamo nella professionalità di chi lavora in questo cantiere».

Pienamente soddisfatto dell’approdo a Monfalcone anche il comandante dell’unità Gravante che è stato coadiuvato nella manovra dall’ufficiale Diego Cafot, originario della zona e che conosce bene i dispetti della bora.

Oggi si replica perché a Porto Rosega è attesa un’altra unità Msc, la Magnifica (95.000 tonnellate di stazza lorda)proveniente da Bari e diretta a Spalato. —

Video del giorno

Yemen, per la prima volta speleologi si calando sul fondo del "Pozzo dell'Inferno" per oltre 110 metri

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi