Contenuto riservato agli abbonati

Il presidente della Federazione dei medici sul vaccino cinese di De Monte: «Condotta incompatibile con la sua funzione»

Il presidente Anelli della Federazione nazionale degli Ordini dei medici: «Libertà personale fuori discussione ma c’è un ruolo di responsabilità»

TRIESTE Il comportamento è «incompatibile» con il mestiere. Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri, interviene, da collega, sul caso De Monte. Parla di «incoerenza» rispetto alle regole della professione. E di «decisioni comprensibili sul piano personale, ma non decorose da parte di chi dovrebbe fare da punto di riferimento».

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Vinitaly, Francesca Moretti: "Ripartire dalla terra e dalle bollicine: sostenibilità non deve essere una moda"

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi