Contenuto riservato agli abbonati

Notti magiche a Cormons: Pizzul farà la telecronaca alla finale degli Europei

Bruno Pizzul è la voce storica della nazionale di calcio

In occasione della Cena in rosa organizzata domenica in Cancelleria Vecchia il giornalista ha accettato l’invito a commentare parte della partita

CORMONS Un ritorno all’atmosfera delle Notti Magiche. È quello che i partecipanti alla Cena in Rosa di domenica potranno vivere in occasione della proiezione della finalissima degli Europei di calcio sul maxischermo posizionato in via Cancelleria Vecchia: l’audio, infatti, verrà spento, e a raccontare la cronaca della partita per alcuni tratti sarà la voce per eccellenza della Nazionale, quella di Bruno Pizzul.

L’ex giornalista della Rai ha accettato la proposta del Comune e dell’associazione Cuormons di partecipare alla serata prendendo parte alla festa che, di fatto, chiuderà gli eventi a corollario della tappa del Giro d’Italia femminile: e così, a commentare spezzoni della partita di Wembley, in cui tutti sperano che in campo possa esserci un’Italia chiamata a superare nella semifinale la Spagna, sarà la voce che per generazioni ha rappresentato il sottofondo di Mondiali ed Europei. «È un regalo che Bruno ha accettato in via amichevole di farci – sottolinea il sindaco Roberto Felcaro – parteciperà con noi alla Cena in Rosa e ci racconterà in alcuni tratti la partita attraverso la sua inconfondibile voce».

Grande successo sul fronte iscrizioni intanto per l’organizzazione: al momento sono 150 i posti già occupati nell’area di via Cancelleria Vecchia che sarà allestita a tema e vedrà la presenza di stand delle aziende del territorio e di associazioni della città. Non mancherà il tocco benefico alla serata: «Ci saranno due distinti raccolte fondi organizzate una da Andos e l’altra dalla Consulta Giovani per altrettante iniziative di carattere solidaristico», aggiunge Felcaro.

Non sarà possibile portare alla Cena in Rosa (che, va da sé, prevede che i partecipanti indossino almeno un indumento di questo colore) bicchieri, bottiglie, piatti e posate in vetro, plastica o ceramica: dovranno essere biodegradabili perché tutto dovrà svolgersi rigorosamente in piena sicurezza ed eco-sostenibilità, visto che anche questa è l’ottica dell’iniziativa.

Al termine della tappa Capriva-Cormons, il cui arrivo è previsto attorno alle 15.30 all’angolo tra via Dante e piazza XXIV Maggio, dove si terranno le premiazioni finali, l’area del parcheggio di piazzale Sfiligoi verrà sgomberato: «L’intero centro di Cormons sarà inaccessibile dalla tarda mattinata per le auto a causa delle limitazioni dovute al percorso di gara – fa sapere ancora il sindaco –. Una volta conclusa la corsa il parcheggio di piazzale Sfiligoi, che verrà utilizzato durante la giornata dall’organizzazione della corsa, verrà liberato di modo che poi verso le 18 possa essere utilizzato da chi parteciperà alla Cena in Rosa».

L’attesa per la gara intanto cresce. A Cormons ci saranno tre passaggi della corsa: i primi due toccheranno via Collio (la corsa arriverà da Dolegna), via Brazzano, via Venezia Giulia, via Friuli, piazza Libertà, via Matteotti, piazza XXIV Maggio, via Dante, località Pradis e via Capriva. Il terzo ed ultimo passaggio vedrà le cicliste arrivare lungo via Venezia Giulia e poi, anziché girare verso via Friuli, andare dritte lungo viale Roma che percorreranno per intero (un chilometro esatto) prima di svoltare a gomito lungo via Dante. Al termine di via Dante ci sarà l’arrivo di tappa.

La corsa partirà da piazza Vittoria a Capriva alle 12.15 e toccherà diverse municipalità del Collio: tra quelle più interessate dai passaggi c’è Mossa, col Giro che transiterà lungo le vie IV Novembre, Codelli, Zorutti, XXIV Maggio e località San Roc di Luzzinis. Il primo passaggio toccherà anche Piedimonte, Oslavia e San Floriano del Collio. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

L'orsetto salvato nel Parco d'Abruzzo e ricongiunto alla famiglia: è l'unico caso in Europa

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi