Friulana di 50 anni muore in Val di Zoldo: fatale una scivolata

Ad allertare i soccorsi sono stati i compagni dell’escursionista: i tre amici si trovavano nelle vicinanze della Cima di Mezzo quando la donna ha perso l'equilibrio ed è precipitata

BELLUNO. Una donna di 50 anni di Erto e Casso, A.N., è morta scivolando dalla cresta degli Sfornioi, in Val di Zoldo (Belluno). La tragedia è avvenuta poco prima delle 14 di oggi, 23 giugno.

 Ad allertare i soccorsi sono stati i compagni dell’escursionista: i tre amici si trovavano nelle vicinanze della Cima di Mezzo quando la donna ha perso l'equilibrio ed è precipitata. Si è subito mosso l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore che ha individuato velocemente il punto in cui si trovavano i due uomini e, abbassatisi sulla verticale, hanno scorto il corpo della donna 150 metri più in basso. Sbarcati con un verricello di 60 metri, i soccorritori hanno allestito un ancoraggio e si sono calati per una trentina di metri. Imbarellata, la salma è stata recuperata sempre con il verricello, per essere trasportata a Pontesei e affidata al carro funebre. Presenti il Soccorso alpino della Val di Zoldo e le autorità competenti.

Video del giorno

Trieste, fiamme sul tetto di un palazzo in viale d'Annunzio

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi