Rimorchio ribaltato sulla Gvt: dopo 24 ore ancora chiusa la rampa di ingresso

Sul posto sono presenti le squadre Anas, i Vigili del Fuoco e la Polizia Stradale per coordinare tutte le attività di taglio del container ribaltato

TRIESTE Permane la chiusura della rampa di ingresso sulla “Sistiana-Rabuiese”, all’altezza di Lacotisce, e della Statale 202 “Triestina” a seguito dell’incidente autonomo avvenuto alle 13 di lunedì 21 giugno, quando il rimorchio di un mezzo pesante che procedeva sulla Grande viabilità in direzione di Trieste e proveniente dalla Wärtsilä, si è ribaltato, sfondando le barriere antirumore del viadotto, che fortunatamente hanno impedito la caduta del rimorchio.

Sul posto sono presenti le squadre Anas, i Vigili del Fuoco e la Polizia Stradale per coordinare tutte le attività di taglio del container ribaltato, le operazioni di svuotamento del materiale trasportato e la successiva rimozione del mezzo con l’ausilio della gru.

Al termine di queste operazioni proseguiranno gli interventi di ripristino e messa in sicurezza delle barriere di sicurezza e fonoassorbenti danneggiate dall’incidente.

L’incidente era avvenuto all’altezza dello svincolo per Muggia. Le immagini dal basso rendono bene l’idea di quanto è accaduto e quanto poteva succedere, con le barriere divelte e una parte del rimorchio fuori sagoma.

La motrice, con targa slovena, fortunatamente non ha seguito il rimorchio ed è rimasta in carreggiata.

Video del giorno

Trieste, manifestazione contro il green pass in piazza della Borsa

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi