Diciottenne cade e annega nelle acque del Quieto

Buie

La Polizia istriana ha fornito altri dettagli sulla tragica morte di un 18enne, cittadino della Bosnia-Erzegovina venuto in Istria assieme al fratello, alla ricerca di un'occupazione. Nel pomeriggio di domenica scorsa intorno alle 15.45, il giovane è annegato nelle acque del fiume Quieto, nella zona di Pinguente. In base alla ricostruzione i due fratelli stavano percorrendo il famoso itinerario delle 7 cascate della lunghezza di 14 km, meta di numerosi camminatori. In località Pengari, come spiegato dalla polizia, il giovane è scivolato nel fiume tentando poi disperatamente di risalire in superficie, aggrappandosi a una roccia. Purtroppo non ce l'ha fatta, e gli e' stato fatale il fatto che non sapesse nuotare. Infine un morto non ancora identificato è stato trovato nella sua auto andata bruciata. È successo poco prima della mezzanotte sulla strada sterrata sotto il viadotto sul Quieto. —




© RIPRODUZIONE RISERVATA



Video del giorno

Trieste, manifestazione contro il green pass in piazza della Borsa

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi