Ladro in azione sul Trieste-Vienna: denunciato dalla Polfer

Un catanese di 53 anni si era impossessato dello zainetto di una viaggiatrice austriaca. Foglio di via obbligatorio per il malvivente

TRIESTE. La polizia ferroviaria di Pordenone ha denunciato un catanese di 53 anni per furto aggravato di uno zainetto a bordo di un treno Vienna-Trieste.

Nella mattinata di lunedì 21 giugno una giovane viaggiatrice austriaca ha contattato il capotreno del convoglio sul quale viaggiava riferendo di aver subito un furto.

La polizia ferroviaria di Pordenone, immediatamente allertata, ha presto ricostruito l’evento.

Poco dopo le sei del mattino, il 53enne è entrato nel compartimento del treno dove si trovava la vittima con una sua amica. L’uomo, che si è subito scusato asserendo di essersi sbagliato, ha così distratto le due ragazze, che non hanno prestato attenzione ai suoi movimenti. Evidentemente esperto del mestiere, approfittando della confusione e complice la disattenzione dovuta all’orario mattutino e la fatica del viaggio, ha sottratto ad una delle viaggiatrici, uno zainetto all’interno del quale vi erano circa 80 euro in contanti.

Gli agenti della Polfer, dopo aver ritrovato lo zainetto, vuoto, in uno dei bagni, grazie anche alla descrizione fornita dalla giovane, hanno individuato e bloccato il ladro in un parco nei pressi dello scalo ferroviario ancora in possesso della refurtiva.

L’uomo, già noto per simili imprese, è stato denunciato per il furto con l’aggravante d’averlo commesso all’interno di un mezzo di trasporto pubblico. Allo stesso è stato inoltre notificato un foglio di via obbligatorio, emesso dal Questore di Pordenone, per allontanarlo subito dalla città.

Zaino e contante sono stati restituiti alla giovane viaggiatrice.

Video del giorno

Trieste, manifestazione contro il green pass in piazza della Borsa

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi