Contenuto riservato agli abbonati

Vaccinazioni agli under 16, nel primo giorno 1.110 richieste

Oltre 3.600 complessivamente le adesioni alla campagna registrate in tutta la regione. Dal 28 giugno via alle somministrazioni di dosi Pfizer a Grado nell’ex Centro sabbiature Git

TRIESTE. La prima giornata di prenotazioni per la fascia d’età compresa tra 12 e 15 anni – anzi, metà giornata considerato che le agende sono state aperte ieri a mezzogiorno – si chiude con 1.110 adesioni. Nel frattempo la copertura vaccinale in Friuli Venezia Giulia ha raggiunto – in prima dose – il 53% della popolazione, mentre ieri si sono registrati 23 contagi da coronavirus – di cui tre migranti –, ma nemmeno un decesso.

Gli under 16 al momento della vaccinazione dovranno avere con sé il consenso informato, firmato da entrambi i genitori. Se uno dei due fosse impossibilitato a firmarlo, l’altro genitore dovrà dichiararlo compilando e sottoscrivendo l'apposito modulo (disponibile nella sezione modulistica delle Aziende sanitarie) che va allegato al consenso. Il minore dovrà essere accompagnato alla vaccinazione da uno oppure entrambi i genitori: non è possibile delegare terze persone, nemmeno se queste fossero dei familiari. Diverso invece il caso di un minore non accompagnato affidato ai servizi sociali. In questo caso il tutore, oppure il responsabile della struttura affidataria, dovrà compilare e sottoscrivere l’apposito modulo che va allegato al consenso. Il minore dovrà quindi essere accompagnato alla vaccinazione dal tutore oppure dal responsabile della struttura affidataria nel caso in cui il tutore non fosse stato ancora nominato. Non è possibile delegare terze persone.


Mercoledì 16 giugno alle 1.100 richieste da parte di under 16 si sono poi aggiunte complessivamente – tenendo in considerazione tutte le categorie e fasce d’età – 3 mila 623 adesioni. Un numero in linea con il trend della campagna vaccinale in Friuli Venezia Giulia. Gli ultimi dati dicono che in regione si è raggiunto il 53% di popolazione residente – comprensiva anche di chi ha meno di 12 anni – coperto con una dose, mentre il 23,6% ha ottenuto anche il richiamo.

La fascia d’età che risulta essere maggiormente coperta con almeno la prima iniezione è quella degli over 80 (siamo a quota 91,6%), seguita dai 70enni (79,9%) e dai 60enni (72,2%). In tema di località di vacanza, inoltre, dopo Lignano toccherà, a fine mese, a Grado essere interessata da un pacchetto di vaccinazioni particolari.

«Il 28 giugno – ha detto l’assessore alla Salute Riccardo Riccardi – lo stabile della Grado impianti turistici (ex Centro sabbiature) sarà messo a disposizione per la somministrazione di 250 dosi di Pfizer per il Covid agli operatori turistici, i quali potranno poi ricevere la seconda dose il 4 agosto nella stessa sede. Nei giorni successivi, e per tutta l’estate, la campagna vaccinale proseguirà al poliambulatorio di Grado, che dedicherà un pomeriggio alla settimana alla vaccinazione di 50 persone». Le prenotazioni potranno essere effettuate dalle ore 12 di giovedì 17 giugno. —
 

Video del giorno

Piancavallo, di notte vanno in scena i "rally clandestini"

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi