Covid, la Slovenia dichiara fine allo stato di emergenza

La Slovenia ha decretato oggi la fine dello stato di epidemia, dichiarato dal governo il 19 ottobre scorso e prolungato di recente per ulteriori 30 giorni lo scorso 16 maggio. Rimangono in vigore alcune misure di prevenzione quali l'obbligo di mascherina nei luoghi pubblici, il distanziamento sociale, l'igiene e la disinfezione delle mani. È necessario inoltre esibire un tampone negativo, un certificato vaccinale o di avvenuta guarigione dal coronavirus per poter accedere negli spazi interni dei bar, a eventi culturali e sportivi e nelle strutture ricettive, dove la presenza è possibile al 75% della capacità. Fino al 20 giugno rimangono in vigore i decreti sul divieto temporaneo di assembramento e sulle condizioni per l'ingresso in Slovenia. Il gruppo consultivo del governo continuerà a monitorare su base settimanale il quadro epidemiologico nel Paese e a valutare le misure necessarie per tenere sotto controllo la situazione. Nelle ultime 24 ore i contagi sono stati 112, pari al 4,8% dei test effettuati, mentre i decessi per coronavirus sono stati due. Le persone ospedalizzate sono 112, delle quali 40 in terapia intensiva.

Video del giorno

Trieste, manifestazione contro il green pass in piazza della Borsa

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi