Lo stop al gruppo Facebook di Trieste con 18 mila iscritti fa discutere: gli esperti a confronto

Il social media strategist Enrico Marchetto e la fondatrice di parole O-Stili Rusy Russo intervengono sul caso del gruppo Nimdvm bloccato dal social network

TRIESTE Continua a far discutere il caso scoppiato nella mattinata di lunedì 14 giugno, quando Facebook ha improvvisamente disabilitato il noto gruppo triestino Nimdvm, contenitore in cui ben 18.269 iscritti si scambiano commenti, notizie, pensieri e iniziative. Fino allo stop, Nimdvm era il terzo gruppo della nostra provincia per numero di persone iscritte, dopo  "Te son de Trieste se" e “Misteri & Meraviglie del Carso”.

Il gruppo è stato disabilitato perché – come spiega la nota arrivata agli amministratori – «non segue gli standard della community su incitamento all’odio». Alberto Kostoris, amministratore del gruppo e noto avvocato triestino, ha spiegato: «Sul mio profilo personale, in una discussione in merito al collegamento via mare Trieste-Grado, rispondendo ad un commento ironico, ho scritto con tanto di emoticon sorridente “A morte i crucchi”. Per questo messaggio Facebook ha bloccato il mio profilo personale per un mese, e temo che in quanto amministratore di un gruppo, l’algoritmo lo abbia di conseguenza disabilitato: non vedo altre possibilità».

A intervenire su quanto successo sono due esperti del mondo virtuale, il social media strategist Enrico Marchetto e la fondatrice di parole O-Stili Rusy Russo.

Marchetto spiega le dinamiche dei controlli su Facebook , che «non colgono l’ironia: bisogna fare molta attenzione alle regole, anche perché spesso si tratta di senza appello»:

Ecco l’intervista completa:

Russo, invece, sottolinea come chi scrive in Rete non deve mai dimenticare che «virtuale è reale e che quello che scriviamo online può avere delle conseguenze anche nella vita reale. Ricordiamoci che vivere la Rete, richiede educazione e cultura».

Qui il suo intervento sul tema:

Video del giorno

A Trieste la proposta di matrimonio di Salvatore alla sua Carla nel linguaggio dei segni

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi