Contenuto riservato agli abbonati

Trieste-Grado, la linea è in partenza. Conferma di Apt e dell’armatore

“Ginevra Adriatica”, dopo la sostituzione delle eliche effettuata a Caorle, ha viaggiato verso il molo Audace

TRIESTE La telefonata arriva poco prima delle ore 20 di lunedì sera: lo staff dell’armatore veneziano Vidali group conferma che “Ginevra Adriatica” partirà regolarmente dalla radice del molo Audace alle ore 8 di martedì 15 giugno alla volta del molo Torpediniere di Grado. La stessa fonte conferma altresì che la motonave, salvo complicazioni meteo, effettuerà nella giornata odierna i regolamentari sei viaggi, cioè le tre coppie andata/ritorno previste dal bando di gara.

L'imbarcazione Ginevra

Già nella mattinata di lunedì il direttore di Apt, Luca Di Benedetto, aveva preannunciato che il mezzo nautico era pronto e avrebbe rispettato l’appuntamento con la sospirata partenza, che avverrà con quindici giorni di ritardo rispetto alla data del bando. Non è ancora chiaro quanti passeggeri potranno essere trasportati: le fonti armatoriali parlano sempre di 149 persone, altre fonti sono convinte che ne saranno imbarcate 75. Anche la composizione dell’equipaggio resta indistinta. La documentazione sarebbe stata formalmente consegnata sabato alla Capitaneria.

Comunque, nella sempre più emozionante altalena di voci su questo tormentato esordio, si vedrà martedì mattina se avrà finalmente prevalenza l’acqua marina o il mesto bus sostitutivo. Lunedì sera “Ginevra Adriatica” si è messa in viaggio da Caorle per ormeggiare all’Audace. La barca aveva raggiunto la località veneta per reperire nuove eliche, che, nelle intenzioni dell’armatore, dovrebbero conferirle maggiore velocità.

Resta da verificare se le caratteristiche tecnico-nautiche di “Ginevra Adriatica” in termini di tenuta eolico-marina, si riveleranno congrue per lo svolgimento di un servizio, che garantiva non meno di 30.000 viaggiatori/anno nei cento giorni di attività stagionale.

Per vent’anni la linea era esercìta dal “Delfino verde”, società armatoriale guidata da Silvano Peric, che cura i collegamenti Trieste-Muggia e Trieste-Sistiana (stagionale). Peric non aveva partecipato alla gara ritenendo troppo lunghi i tempi del contratto (9 anni più 5).

Video del giorno

Max Tramontini si candida come consigliere comunale di Trieste

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi