Contenuto riservato agli abbonati

Porticciolo di Duino al restyling con quattro cantieri da 7 giorni

Con 50 mila euro stanziati dalla Regione verrano sistemati pavimentazione e alberature. Il sindaco Pallotta: «Fruibilità garantita in tutta la stagione estiva»

Sta per partire il primo dei quattro cantieri destinati a ridare al porticciolo di Duino e al piazzale antistante la fisionomia più adeguata, in vista della stagione turistica. La Regione, ente che ha la competenza sulla zona, in quanto essa rientra nel demanio dell’amministrazione guidata dal presidente Massimiliano Fedriga, sta infatti approvando, proprio in questi giorni, il progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’intervento di manutenzione straordinaria dell’area.

«Si tratta di un passaggio burocratico imprescindibile – spiega il sindaco di Duino Aurisina, Daniela Pallotta – affinché possano essere assunte le necessarie autorizzazioni e giungere così in tempi brevi alla realizzazione dei lavori». Gli interventi, di competenza della Direzione centrale infrastrutture e territorio della Regione, implicheranno una spesa di circa 50 mila euro, interamente a carico dell’amministrazione regionale, e sono volti a mettere in sicurezza la pavimentazione e le alberature, attraverso azioni mirate di rimozione dei tratti calpestabili dissestati e di potatura degli alberi. La strategia messa in campo prevede numerosi trattamenti di riattivazione dell’apparato radicale degli esemplari arborei, che necessitano di respirare: tale risultato si può ottenere attraverso il contestuale utilizzo da un lato di uno specifico terreno vegetale e di torba bionda e dall’altro della posa in opera di uno strato di calcestruzzo permeabile, funzionale anche a livellare in sicurezza gli ambiti in cui verrà rimossa la pavimentazione dissestata.

«Siccome siamo all’inizio della bella stagione e ci sono, come tutti auspichiamo, i presupposti per il ritorno dei turisti, oltre che di una buona fruibilità della zona da parte dei residenti – precisa l’assessore comunale per i Lavori pubblici, Lorenzo Pipan – abbiamo concordato con la Regione un programma di interventi articolato in quattro cantieri successivi, della durata di circa una settimana l’uno, condizioni meteorologiche permettendo, in modo da ridurre il più possibile l’impatto che la presenza di operai e macchinari nei cantieri necessariamente comporterà. L’obiettivo – continua – è quello di utilizzare al meglio le risorse che ci sono per verificare, a fine estate, lo stato della zona e progettare ulteriori interventi, finalizzati a dotare il porticciolo di Duino della sua veste migliore. Ovviamente molto dipenderà da quelle che saranno, in quel momento, le risorse a disposizione della Regione per questo specifico cantiere».

«I lavori – riprende il sindaco – si completeranno con interventi sugli impianti idrici, che garantiranno il corretto funzionamento delle docce e rappresentano una prima fase provvisoria e propedeutica all’intervento di riqualificazione complessiva dell’intero porticciolo, una delle infrastrutture migliori del diporto giuliano. La scelta di sviluppare i lavori per settori di intervento – conclude Pallotta – garantirà la fruibilità del porticciolo durante tutta la stagione estiva».

L’area del porticciolo di Duino era stata oggetto, nel recente passato, di polemiche, proprio perché gli operatori del turismo e della ristorazione, presenti in zona, avevano più volte auspicato che si tornasse a «dedicare a Duino l’attenzione che merita, sia sotto il profilo del potenziale turistico, sia sotto quello del decoro del territorio».

Video del giorno

Max Tramontini si candida come consigliere comunale di Trieste

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi