Contenuto riservato agli abbonati

Povertà a Trieste, bando da 2 milioni rivolto al Terzo settore

Le offerte dovranno pervenire in Municipio entro venerdì 18 giugno

TRIESTE. Il Comune ha bisogno di alleati del “terzo settore” che lo supportino nell’affrontare la questione delle persone senza fissa dimora e in situazione di grave marginalità. Ha dunque predisposto un bando, a cura del direttore del servizio sociale Ambra De Candido, che stanzia 2,1 milioni nel periodo tra il primo luglio 2021 e il 31 dicembre 2022. Le offerte debbono pervenire in Municipio tra pochissimi giorni, entro venerdì 18 giugno.

Il bando identifica l’obiettivo dell’operazione, cioè persone italiane/straniere, residenti/non, che vivono in condizioni di estrema povertà, in cui il disagio abitativo «è solo un aspetto di una più complessa e multiforme situazione di esclusione sociale».

La complessità organizzativa del supporto richiesto implica requisiti di un certo tipo: capacità gestionale-tecnica nell’accoglienza, sede operativa nel territorio comunale, esperienza quinquennale.

Gli interlocutori sono i soggetti del “terzo settore” iscritti nel Registro unico nazionale e/o nei Registri regionali. La performance è articolata in tre misure: prima accoglienza in grado di garantire non meno di 55 posti, seconda accoglienza in grado di garantire non meno di 30 posti, isolamento fiduciario - legato al contrasto del Covid - in grado di garantire non meno di 20 posti. In tutto, quindi, una disponibilità almeno di 100 posti.

«Abbiamo messo a gara, rispettando le linee guida ministeriali e regionali sulla povertà, questo nuovo modo di interpretare i bisogni della bassa soglia più radicata - osserva l’assessore Carlo Grilli - . È un sistema che vogliamo ripresentare anche quest’anno e che ha permesso alla città di Trieste di sostenere tutte le persone che avevano bisogno, rispettando i più stretti protocolli sanitari».

Il Welfare comunale è impegnato anche su un altro delicato fronte assistenziale, quello riguardante i disabili, con la gara che affida i servizi nella “Residenza Campanelle” e nel “Centro diurno Weiss” nel periodo 2021-24. Compresa l’Iva, il Comune vi investe quasi 14 milioni.

Le offerte potranno pervenire entro le 12.30 di lunedì 21 corrente mese. —

Ma. gr.

Video del giorno

Max Tramontini si candida come consigliere comunale di Trieste

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi