Contenuto riservato agli abbonati

Università di Trieste, lezioni e lauree tornano in presenza: ecco le nuove linee guida

«Finalmente la riapertura sia per gli scritti che per gli orali», spiega Paolo Edomi. Chi discute la tesi può portare 8 persone»

TRIESTE La prossima sessione d’esame e le lauree in programma per gli studenti dell’ateneo triestino torneranno finalmente in presenza. E’ quanto disposto dalle nuove linee guida emanate dall’Università di Trieste in seguito al passaggio della regione in zona bianca, che entreranno in vigore da venerdì 18 giugno e saranno valide fino al 31 agosto. «Abbiamo voluto dare un segnale d’apertura, soprattutto in seguito all’estensione della possibilità di vaccinarsi anche agli studenti. Sulla campagna vaccinale il nostro Ateneo ha spinto molto, collaborando fattivamente. Siamo stati la prima università in Italia a vaccinare il personale amministrativo e i docenti, e i nostri medici e odontoiatri in formazione specialistica si sono messi a disposizione per accelerare la campagna regionale», ricorda Paolo Edomi, delegato del rettore alla Didattica. Torneranno dunque in presenza gli esami, sia scritti che orali, salvo alcune eccezioni.

«Abbiamo deciso di tornare in presenza con gli esami, garantendo comunque la possibilità di effettuarli da remoto, su Teams, per motivi sanitari e per gli studenti che hanno frequentato il corrispondente insegnamento da remoto. Basterà autocertificare una di queste situazioni”, spiega il docente. «Il ritorno agli esami in presenza è una bellissima notizia, che dà la parvenza di una normalità che mancava da troppo tempo - commenta Alessandro Sicali, rappresentante degli studenti in Ardis e iscritto a Scienze politiche -. Conto che da settembre si ritornino a vivere pienamente gli spazi universitari, ma mi auguro che la modalità mista venga mantenuta anche quest’anno per gli studenti con esigenze particolari».

Riprenderanno in presenza anche le lauree, con alcune regole pensate per garantire la sicurezza dal punto di vista sanitario: «Ciascun laureando potrà invitare fino a un massimo di otto persone se la capienza delle strutture, limitata al 50%, e degli spazi adiacenti sarà sufficiente per mantenere l’opportuno distanziamento. Sarà consentita la presenza dei parenti stretti, genitori e fratelli, e di almeno un accompagnatore extra», evidenzia Edomi. L’elenco dei partecipanti dovrà essere presentato almeno 15 giorni prima della sessione di laurea alla segreteria didattica del proprio dipartimento, in modo che si possano organizzare al meglio gli spazi.

«Sulle lauree abbiamo adottato un atteggiamento di apertura maggiore rispetto alla media degli altri atenei italiani, ma rimane comunque anche per l’esame di laurea la possibilità di sostenerlo a distanza, previa richiesta motivata», racconta il docente. E’ entusiasta del ritorno in presenza Riccardo Formisano, neo presidente del Consiglio degli Studenti che si laureerà in Comunicazione interlinguistica applicata alle professioni giuridiche il prossimo 26 luglio. «E’ un segnale importante che fa intravedere l’uscita dal tunnel della pandemia, il primo atto con cui l’università dà peso alle vaccinazioni al di fuori dell’ambito medico sanitario. L’esigenza per l’ateneo di avere una popolazione studentesca vaccinata va a collimare con il gran numero di adesioni da parte dei giovani alla campagna vaccinale registrato in Fvg», commenta, raccontando che lui approfitterà degli otto posti a disposizione per invitare i familiari e lanciare un “totovaccino" tra coinquilini e amici, così da festeggiare in sicurezza questo traguardo. Le lezioni ormai si sono concluse quasi per tutti i corsi, perciò l’ateneo sta lavorando soprattutto sul fronte degli spazi per lo studio, che visto l’avvicinarsi della sessione d’esame e delle lauree sono molto utilizzati dagli studenti. L’obiettivo, a fronte di una capienza che dev’essere mantenuta al 50%, è quello di ampliare gli orari di apertura, migliorare la gestione degli slot e i meccanismi di prenotazione dei posti tramite l’app Safety4All.

Video del giorno

Trieste, scivola dalle scale di accesso al mare di Barcola

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi