La Regione Fvg sospende la seconda dose di AstraZeneca per chi ha meno di 60 anni

La decisione, su indicazione della Direzione centrale Salute, è stata presa in via cautelativa

TRIESTE. Su indicazione della Direzione centrale Salute, il Friuli Venezia Giulia, al pari di altre Regioni italiane, in via cautelativa ha deciso di sospendere la somministrazione della seconda dose del vaccino AstraZeneca agli under 60".

A darne comunicazione è il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi

"La decisione - spiega Riccardi - è stata presa a seguito della comunicazione data nel corso della conferenza stampa di aggiornamento della campagna vaccinale e sull'andamento epidemiologico, alla presenza del Ministro della Salute, Roberto Speranza, il Commissario straordinario Generale Francesco Paolo Figliuolo, il Coordinatore del Cts, professor Franco Locatelli e il portavoce del Cts, professor Silvio Brusaferro.

Nelle more dell'acquisizione della circolare ministeriale o di altro atto con le relative disposizioni, si indica in via cautelativa la sospensione della somministrazione della seconda dose del vaccino Astrazeneca ai soggetti sotto i 60 anni".

Video del giorno

Trieste, scivola dalle scale di accesso al mare di Barcola

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi