Agenti uccisi, fissata al 10 settembre la prima udienza in Corte d’Assise

I legali difensori avevano infatti rinunciato all’udienza preliminare, in programma lunedì 7 giugno

TRIESTE E’ fissata il 10 settembre la prima udienza in Corte d’Assise he vede il domenicano Alejandro Meran accusato del duplice omicidio dei due poliziotti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta avvenuto all’interno della Questura di Trieste il 4 ottobre 2019.

Meran è accusato di ulteriori sette tentati omicidi ai danni di altrettanti agenti di polizia della Questura di Trieste. Il giudice Luigi Dainotti ha esaminato "la richiesta di giudizio immediato" avanzata dalla difesa.

I legali difensori avevano infatti rinunciato all’udienza preliminare, in programma lunedì 7 giugno dinnanzi al Gup di Trieste, e hanno invece chiesto il giudizio immediato per il loro assistito. ”Nel corso dell’udienza preliminare - avevano spiegato i legali - non avremmo potuto chiedere il rito abbreviato, che dal 2019 è precluso per i delitti puniti con l’ergastolo, come in questo caso. All’imputato, detenuto in custodia cautelare nel carcere di Verona i periti del gip Massimo Tomassini hanno riconosciuto il vizio parziale di mente ma la capacità di stare nel processo. Proprio sulla capacità di intendere e di volere, si potrebbe giocare l’intero dibattimento.

Video del giorno

Napoli, il boss in Ferrari alla comunione del figlio

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi