Contenuto riservato agli abbonati

In discoteca? «Già a luglio ma solo se vaccinati»

Vaccinazioni: open day per i giovanissimi a Rieti

Martedì il Cts decide sui locali da ballo. Figliuolo: a settembre 80% di immunizzati, sì alla terza dose

Mentre Figliuolo alza l’asticella, annunciando alla Camera che l’obiettivo è vaccinare a settembre l’80% della popolazione, 54,3 milioni di italiani, 12-15enni compresi, Speranza pensa di aiutare a centrare l’obiettivo usando la carota delle nottate in discoteca per convincere giovani e giovanissimi a vaccinarsi. Della riapertura dei locali notturni se ne discuterà martedì 8 giugno a un tavolo istituito al ministero della Salute, che si avvarrà anche del parere degli esperti del Cts. Ma l’idea Speranza l’ha già anticipata alla regioni. «Per ora di riaprire non se ne parla, ma potremmo programmare per luglio la ripartenza delle discoteche riservandole a chi ha il pass vaccinale, in modo da spingere giovani e giovanissimi a immunizzarsi».

«Dell’incontro non sono stato informato – afferma Maurizio Pica, presidente di una delle organizzazioni di categoria, il Silb-Fibe- noi siamo comunque per una riapertura con il green pass, che significa consentire l’ingresso a chi è vaccinato, ha contratto il virus e ne è guarito o esibisce un tampone negativo eseguito nelle 36 ore precedenti».Posizione condivisa dal sottosegretario dalla salute, Pierpaolo Sileri.

Di «gradualità a partire da luglio» parla invece l’altro sottosegretario Andrea Costa, che oltre al green pass indica tra le condizioni quella della «capienza ridotta dei locali». Proposta respinta al mittente da Giancarlo Bornigia, patron della storica discoteca Piper di Roma e presidente della confindustriale Assointrattenimento del Lazio. «Parlare di altri limiti non ha senso perché in Italia abbiamo già la normativa più restrittiva in Europa riguardo le presenze consentite nei nostri locali, che vengono da un fermo attività che dura dal 29 febbraio 2020». Perché «l’estate scorsa hanno fatto rumore i casi nei locali di Briatore o i raduni con dj set a Gallipoli, ma stiamo parlano del 5% dei circa tremila locali che invece hanno avuto perdite, in molti casi pressoché totali». E parliamo di un settore che fattura 3 miliardi l’anno. Anche se poi all’Agenzia delle Entrare risultano solo 400 milioni, vuoi perché molti locali sono classificati come ristoranti, vuoi per chè di evasione ce n’è tanta. Per non parlare di rave, dj set in spiaggia o al ristorante. Serate improvvisate, senza green pass o tracciamento, che iniziano a essere immortalate su YouTube. Anche per questo, oltre che per dare una spinta alla campagna vaccinale tra i millennial, al ministero pensano di ridare il via alle danze per gli immunizzati. Certo sulla decisione finale peseranno le valutazioni del Cts.

Nel frattempo il Commissario rivede i suoi target. Se l’immunità di gregge pari al 70% della popolazione vaccinata era obiettivo fissato a settembre, ora per quel mese si punta ad avere 8 italiani su 10 immunizzati. Che significa poi tagliare ad agosto il traguardo di “quota 70”, che già impedisce al virus di circolare. «Questa settimana -ha spiegato Figliuolo- il valore medio è di 550mila dosi giornaliere da somministrare», lontane da quel milione indicato da lui stesso il mese scorso. Che resta obiettivo raggiungibile se non si ripeteranno i ritardi del secondo trimestre, quando «sono state consegnate 28 milioni di dosi sui 54 previsti».

C’è poi da risolvere il problema dei 3 milioni di over 60 che ancora non hanno offerto il braccio per la prima dose. Per loro Figliuolo ha ribadito la necessità di un cambio di passo, «dalle vaccinazioni centralizzate negli hub a un sistema delocalizzato, più capillare e prossimo ai cittadini». Che significa poi incrementare la dote di fiale per medici di famiglia e farmacie. Nella consapevolezza che la campagna dei vaccini non finirà qui. Perché come ricordato ieri alla Camera dallo stesso Commissario «potrebbe essere necessaria un’ulteriore dose». Da somministrare quando l’effetto del primo ciclo, probabilmente a fine anno per i primi immunizzati, andrà scemando.

Video del giorno

A Trieste la proposta di matrimonio di Salvatore alla sua Carla nel linguaggio dei segni

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi