Contenuto riservato agli abbonati

Trieste perde il primato di città più vecchia d’Italia, ora tocca a Biella

Ma resta sempre quarta con 276 vecchi ogni 100 bambini. A sorpresa Gorizia si piazza seconda per indice di natalità

TRIESTE Sorpresa: Trieste non è più la città più anziana d’Italia. È quanto emerge dalle statistiche dell’Istat per il 2020, dalle quali si ha conferma innanzitutto del fatto che l’invecchiamento generale della popolazione italiana procede in modo piuttosto rapido. L’indicatore è il cosiddetto indice di vecchiaia, ottenuto dal rapporto percentuale tra il numero di abitanti con più di 65 anni e quello di bambini e ragazzi fino a 15.

Video del giorno

Bari, rimorchiatore affonda al largo della costa pugliese: le operazioni di soccorso

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi