In corsa per ricordare il dramma dell’Esodo



Una corsa per ricordare l’esodo da Istria, Fiume e Dalmazia e le stragi titine avvenute al termine della seconda guerra mondiale. È questo il senso della Corsa del Ricordo che si terrà domani mattina, a partire dalle 9, nell’area della Foiba di Basovizza. Si tratta di una corsa organizzata dal Comitato Trieste Corre, composto da Asi (Associazioni sportive e sociali italiane), Apd Miramar e Asd Trieste Atletica, presentata ieri nella Sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich. La corsa di domani recupera l’edizione del 2020, non svoltasi a causa del Covid-19 e avrà un seguito in tempi relativamente brevi, il prossimo 15 settembre, con l’edizione vera e propria del 2021.


Alto il significato dell’iniziativa, che va ben al di là del mero valore sportivo, com’è stato sottolineato nel corso della presentazione. «La Corsa del Ricordo si è svolta per la prima volta nel 2014 a Roma – ha spiegato il presidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia Renzo Codarin – e oggi prosegue a Trieste, la capitale morale dell’Esodo, mentre il prossimo anno allargherà il proprio orizzonte con un’edizione che si svolgerà per la prima volta anche a Milano, a conferma del fatto che lo sport deve unire e non dividere, senza per questo dimenticare quanto accaduto al termine dell’ultima guerra mondiale».

Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore comunale allo Sport, Giorgio Rossi. «Per un esule istriano come me, questa corsa ha un significato particolare. Perciò reiterare la memoria delle persone che hanno dovuto affrontare l’esodo dalla propria terra attraverso un evento sportivo è una cosa straordinaria. Spesso con il passare dei decenni la memoria viene meno, alcuni aneddoti vanno nel dimenticatoio e non vengono più ricordati dalle nuove generazioni. Il ricordo invece va metabolizzato e deve diventare parte della nostra identità».

Le partenze dei partecipanti alla gara (al massimo 200) saranno scaglionate; il tracciato di 10 km sarà percorso due volte, con via e traguardo nei pressi della Foiba. —

Video del giorno

Max Tramontini si candida come consigliere comunale di Trieste

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi