Contenuto riservato agli abbonati

La goriziana Schilirò, vice questore a Roma e scrittrice fantasy

“La ragazza con la rotella in più” intreccia vite di emarginati per dare speranza a chi pensa di non avere più nulla

GORIZIA. L’ambientazione del libro è per lo più fantastica, ma è Trieste la porta d’accesso agli universi paralleli creati dalla goriziana Nunzia Alessandra Schilirò, Nandra per gli amici. Incasellare in un genere il romanzo “La ragazza con la rotella in più” è impossibile. È un po’ reale e un po’ spirituale, ma è soprattutto molto fantasy. Di certo si può dire che il tema di fondo è la libertà.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Animali altruisti: la storia di Koko, la gorilla che adottò il gattino

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi