Festa del 2 Giugno a Redipuglia, il ministro D'Incà: “Oggi come allora l’Italia esce da gravi difficoltà: abbiamo davanti un momento importante”

Lo ha detto il ministro per i Rapporti con il Parlamento a margine della cerimonia, invitando a costruire un futuro per le nuove generazioni

TRIESTE "Oggi festeggiamo i 75 anni della fondazione della Repubblica, ci sono molte similitudini con il 2 giugno del 1946: in quel momento il Paese era in ginocchio, usciva da una guerra che aveva coinvolto milioni di nostri connazionali; oggi stiamo uscendo da una pandemia con un Paese in gravi difficoltà ma che vede all'orizzonte un momento importante, di grande responsabilità comune dei partiti, dei movimenti politici, uniti insieme, oltre che nella campagna di vaccinazione, soprattutto nella ripresa economica attraverso il Pnrr", con gli "importantissimi investimenti in capitale. Allora come oggi si guarda al futuro delle prossime generazioni ed è questo che ci deve unire in uno sforzo comune, in un gesto di grandissima responsabilità". Lo ha detto il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà, a margine della cerimonia del 2 Giugno al Sacrario di Redipuglia.

2 giugno a Redipuglia, il ministro D'Incà: "Un momento importante oggi come allora"

«Credo ci debba essere una responsabilità comune nel portare avanti tutte quelle riforme che non abbiamo mai fatto nel passato, parliamo del processo civile, del penale, della semplificazione burocratica, del digitale, della transizione ecologica ed energetica. Sono tutte riforme che devono passare per il Parlamento», dunque occorre forza e determinazione da parte di tutti i parlamentari, dobbiamo davvero ricostruire un Paese” ha continuato DìIncà. rispondendo a una domanda sulla durata del Governo e sulle riforme.

[[ge:gelocal:il-piccolo:trieste:cronaca:1.40343134:gele.Finegil.StandardArticle2014v1:https://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2021/06/02/news/trieste-celebra-in-piazza-il-2-giugno-con-le-36-onorificenze-di-mattarella-1.40343134]]

“Bisogna avere forza coraggio determinazione di portare avanti queste riforme, che ci vogliano pochi mesi o più mesi, questa è la responsabilità comune che ogni parlamentare e ogni forza politica deve avere”.

Video del giorno

Trieste, manifestazione contro il green pass in piazza della Borsa

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi