Contenuto riservato agli abbonati

Porto Vecchio, ancora nessun nome per l’ambassador volto di Trieste all’estero

L’architetto Andreas Kipar

Resta alta l’attesa per la nomina della figura di prestigio che dovrà rappresentare l’antico scalo e attirare investitori dall’Italia e dall’estero

TRIESTE Se i nomi dei componenti del consiglio di amministrazione di Ursus, presidente compreso, sono stati definiti e resi noti ieri, per il futuro dell’antico scalo triestino manca ancora una pedina fondamentale. Manca il nome di prestigio, quello di rappresentanza: il volto di Porto vecchio nel mondo. Manca cioè l’ambassador, l’ambasciatore, figura sulla quale i tre enti protagonisti - Comune, Regione e Autorità portuale - hanno trovato un accordo, ma solo su profilo, funzioni e missione, non ancora sul nome.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste il giorno dopo la guerriglia: la polizia presidia il porto di Trieste

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi